Il fascismo si è presentato come l’anti-partito, ha aperto le porte a tutti i candidati, ha dato modo a una moltitudine incomposta di coprire con una vernice di idealità politiche vaghe e nebulose lo straripare selvaggio delle passioni, degli odi, dei desideri. Il fascismo è divenuto così un fatto di costume, si è identificato con la psicologia antisociale di alcuni strati del popolo italiano.
(Antonio Gramsci, L’Ordine Nuovo, 26 aprile 1921)
A voi ogni considerazione sulla condizione italiana attuale.;tanto è che :”credo che il motivo di un reclutamento così “fantasioso”senza alcuna specificità politica e culturale ( questo si verifica da qualche anno in tutti i partiti) serva ai “capi” per gestire e mettere in evidenza solo gli affiliati più “devoti”….come direbbe qualcuno “servi del nuovo potere”
Come fu l’evoluzione del fascismo”

I commenti sono chiusi.