Pazza

Pazza

Pazza O’sciore *menato *dallu viento trase *dint’a alla sal’d’aspetto e nà stazzione e nà città senza chiù nomme assurdante lu suono della voce comme l’acqua e nù sciummo* che scorre tra li rami seccati l’alleria... Continua »